Luoghi di lavoro, quando serve il Super Green Pass

Published by Fabio Moscatelli on

Super Green pass luoghi di lavoro
Print Friendly, PDF & Email

Attenzione! Articolo non aggiornato a seguito dell’entrata in vigore del Decreto Legge n. 24/2022

Dove è obbligatorio il Super Green Pass nei luoghi di lavoro? Quando entrano in vigore i nuovi obblighi previsti dai decreti emanati dal Governo?

Luoghi di lavoro dove è obbligatorio il Super Green Pass

Super Green pass obbligatorio per tutti i lavoratori over 50 dal 15 febbraio 2022

Per tutti i lavoratori che hanno compiuto 50 anni di età il Green Pass rafforzato diventa requisito obbligatorio per poter accedere ai luoghi di lavoro, a partire dal 15 febbraio. Riguarda sia cittadini italiani che stranieri, indipendentemente dal settore lavorativo.

Il Green Pass rafforzato nel mondo della sanità

In ambito sanitario il Super Green Pass è già obbligatorio da fine 2021, per consentire a tutto il personale di mantenere adeguate condizioni di sicurezza nell’erogazione delle prestazioni di cura e assistenza. Tale obbligo riguarda nello specifico:

  • Personale esercente professioni sanitarie
  • Operatori di interesse sanitario
  • Tutti i soggetti, anche esterni, che svolgono, a qualsiasi titolo, la propria attivita’ lavorativa nelle strutture residenziali, socio-assistenziali, sociosanitarie e hospice

Istruzione e obbligo del Super Green Pass

Nel mondo dell’istruzione è previsto l’obbligo di possedere il Super Green Pass a tutti gli addetti che a vario titolo operano in questi ambiti:

  • Sistema nazionale di istruzione
  • Scuole non paritarie
  • Servizi educativi per l’infanzia
  • Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA)
  • Sistemi regionali di istruzione e formazione professionale
  • Percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore

A partire dal 8 gennaio 2022 tale obbligo è stato esteso anche a:

  • Università
  • Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica
  • Istituti tecnici superiori

Altri settori in cui è obbligatorio il Green Pass rafforzato

Non solo cinquantenni, personale sanitario e delle scuole, ma l’obbligatorietà del Green Pass rafforzato riguarda anche tutto il personale che svolge funzioni pubbliche nei seguenti settori:

  • Comparto della difesa e sicurezza
  • Soccorso pubblico
  • Polizia locale
  • Personale del DIS, AISI e AISE
  • Personale all’interno degli istituti penitenziari

Dove non serve il Super Green Pass?

Il proliferare di decreti e l’infodemia sulle disposizioni anti Covid ha creato e continua a creare confusione a Datori di lavoro e lavoratori, spesso disorientati e in difficoltà di fronte a questo poutporri di novità ormai settimanali.

Si può tuttavia dire, provando un pò a semplificare, che il Super Green Pass non è obbligatorio per tutti i lavoratori delle attività diverse da quelle sopra elencate, quindi in sostanza per chi opera al di fuori dall’ambito sanitario, scolastico e di alcune attività di interesse pubblico. La novità semmai riguarda i lavoratori cinquantenni o di età maggiore, che in qualsiasi azienda, anche fuori dagli ambiti appena citati, dovranno esibire il Certificato Verde Covid ottenuto a seguito di vaccinazione (o guarigione) per poter lavorare a partire dal 15 febbraio 2022.

Pertanto non serve il Green Pass rafforzato per i lavoratori che operano in svariati settori , quali:

  • Servizi alla persona (parrucchieri, estetisti, barbieri, ecc.)
  • Negozi ed esercizi commerciali
  • Alberghi, bar, ristoranti e altre strutture del settore HORECA
  • Uffici pubblici

Attenzione che le più recenti disposizioni hanno invece introdotto, in molti casi, l’obbligo di accedere ad alcune delle attività elencate solo a clienti e fruitori di tali servizi che possiedono il Super Green Pass.

Differenza tra Super Green Pass e Green Pass base

Il Green Pass rafforzato (cd. Super Green Pass) si differenzia rispetto al Green Pass base in quanto il suo rilascio avviene esclusivamente a seguito di vaccinazione o avvenuta guarigione da Covid-19. Non è più valido il tampone, effettuabile mediante test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al virus SARS-CoV-2.

In sintesi:

  • Chi possiede un Green Pass a seguito di tampone con esito negativo disporrà del Green Pass base
  • Chi possiede un Green Pass rilasciato senza tampone ottiene il Super Green pass o Green pass rafforzato

Come si ottiene il Green Pass rafforzato?

La certificazione verde Covid-19 nota come Super Green Pass viene rilasciata quando risulta attestata una delle seguenti condizioni:

  • Vaccinazione anti-SARS-CoV-2, al termine del prescritto ciclo vaccinale primario o della somministrazione della relativa dose di richiamo.
  • Avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell’isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2, disposta in ottemperanza ai criteri stabiliti con le circolari del Ministero della salute, oppure dopo la somministrazione della prima dose di vaccino o al termine del prescritto ciclo vaccinale primario o della somministrazione della relativa dose di richiamo.

Soggetti esenti dall’obbligo di Green Pas

Resta pienamente valida, per alcune categorie di soggetti, l’esenzione dall’obbligo di esibire un Green Pass, sia esso normale o rafforzato. Parliamo dei bambini di età inferiore a 12 anni e di tutte le persone esenti sulla base di idonea certificazione medica, rilasciata secondo le disposizioni del Ministero della Salute.

Categories: Covid-19

Fabio Moscatelli

Blogger ed ingegnere, mi occupo di sicurezza sul lavoro dal 2003, aiutando le aziende a districarsi nei meandri del D.Lgs. 81/2008. Il blog nasce per condividere e diffondere a 360° la cultura della sicurezza. Safety First!

0 Comments

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

autosorveglianza contatti stretti covid
Autosorveglianza, cambia la quarantena per i contatti stretti
Verifica Green Pass
Cartelli obbligo Green Pass negozi e uffici